Comune di Ferentino

Lavorgna

Compostaggio domestico

Scarica la guida al compostaggio domestico

Per informazioni recati presso gli Uffici Start up in via XX Settembre, 30 dal Lunedì al Venerdì ore 9:30/13:00 – 15:00/18:00

COS’E IL COMPOSTAGGIO

compost_1

Il compostaggio domestico è un processo naturale che, imitando il ciclo della natura, permette di ricavare dagli scarti organici e da quelli di giardino un terriccio ottimo per il giardinaggio e l’agricoltura. Il compostaggio è naturale perché tutto il merito della trasformazione è dei microrganismi presente nel terreno e negli scarti che degradano e trasformano i rifiuti organici

I VANTAGGI DEL COMPOSTAGGIO

Garantisce la fertilita del suolo
fornendo un ammendante naturale, utilizzabile nell’orto, in giardino eper le piante in vaso


Consente un risparmio economico
limitando l’acquisto di terricci, substrato e concimi organici


Consente di ridurre la produzione dei rifiuti
diminuendo in tal modo la quantità di materiale organico da portare in discarica


COSA COMPOSTARE

Avanzi di cucina
residui di pulizia delleverdure, bucce di frutta,fondi di caffè e tè

compost_2


Scarti di giardino e dell’orto
sfalci di prati, foglie secche, fiori appassiti, avanzi dell’orto, piccole potature verdi

compost_3


Altri materiali biodegradabili
segatura e trucioli proveniente da legno non trattato, cenere da camino

compost_4


 

LE REGOLE
DEL COMPOSTAGGIO

 

1 LUOGO ADATTO:

scegliere un posto ombreggiato per la compostiera, ad esempio solo un albero, evitando zone fangose con ristagno d’acqua o fondi impermeabili come cemento o asfalto

2 PREPARAZIONE DEL FONDO:

alla base del cumulo o della compostiera predisporre un drenaggio con materiale legnoso mescolandolo a terriccio. Depositare sopra questo
fondo i primi resti organici e di giardino

3 AREAZIONE ED UMIDITA:

se il cumulo è troppo compatto o gocciola è preferibile aggiungere scarti secchi o legnosi. Se è troppo secco si consiglia di aggiungere scarti organici o di annaffiare il cumulo

4 MISCELAZIONE:

è necessario un apporto regolare e vario di materiali compostabili ossia 1/3 di scarti organici di cucina con 2/3 di scarti secchi di giardino

5 VAGLIATURA:

raffinare il compost ottenuto con una rete a maglie così da togliere eventuali impurità o pezzi di legno grandi che possono essere rimessi nel cumulo

CONSIGLI UTILI

ACCUMULARE

il materiale secco nel periodo autunnale-invernale in modo da averne disponibilità durante il resto dell’anno

RIMESCOLARE

il composto ogni 3-4 sttimane per accelerarne la maturazione

 

SE IL CUMULO PRODUCE CATTIVI ODORI

significa che c’è un eccesso di acqua (odore di marcio) o di scarti organici (odore di urina). Occorre miscelare correttamente i materiali e rivoltare periodicamente

UTILIZZO DEL COMPOST

A seconda dei tempi di compostaggio si distinguono tre tipi di compost

PERIODO COMPOST STABILITA IMPIEGO
2/4 MESI FRESCO Non ben stabile;
rilascia facilmente
gli elementi
nutritivi
Bene per l’impiego
nell’orto con un certo
anticipo su
semina/trapianto
5/7 MESI PRONTO Stabile Bene per l’orto ed il
giardino anche subito
prima di semina/trapianto
8/12 MESI MATURO Fortemente
stabile
Ottimo per i vasi fioriti,
le risemine di prati
e tutt i g l i impieghi a
contatto con semi e radici